Santa Giulia è patrimonio dell'Unesco

Brescia patrimonio dell’umanità con epicentro il museo di Santa Giulia e le aree lungo via dei musei, quella romana  del tempio, quella di Santa Maria della Carità. E’ il progetto approvato dall’UNESCO.   L’ultimo sito UNESCO (in ordine di tempo approvato per l’Italia. Il primo era stato 40 anni fa ed era sempre un sito bresciano, per le incisioni rupestri della val Camonica). Un grande successo per la nostra città che va riconosciuto all’amministrazione comunale che si è mossa con attenzione ed efficienza; così come va riconosciuto il lavoro costante ed intelligente della Fondazione Brescia Musei e dagli uffici dei Civici musei. La Fondazione CAB è soddisfatta di aver affiancato questo progetto e di aver contribuito alla sua realizzazione.  Il risultato ottenuto apre scenari di straordinaria importanza  sotto il profilo economico, turistico e culturale.  Scenari che dovranno essere realizzati perché fanno parte degli impegni assunti quando è stata presenta la domanda di entrata nell’ UNESCO.  Trattasi di progetti dettagliati e di grande valenza, a cui aggiungerei il termine urgenti, per la nostra città e il suo territorio.  L’atto finale di approvazione è stato votato sabato 25 giugno 2011 da ben 16 Paesi, dalla Cina al Malì e la rete di cui Brescia fa parte è sparsa su tutto il territorio nazionale. Oltretutto, nella rete, Brescia rappresenta la città più importante sotto il profilo economico produttivo, numero di abitanti e per l’eccellenza dei suoi monumenti. La nostra città è stata, fin dall’inizio quattro anni or sono, capofila, insieme con Cividale, nella complessa preparazione della domanda e della documentazione occorrente. Brescia ha la responsabilità di continuare questo ruolo di capofila e,  non è un caso, se si appresta ad assumere la presidenza dell’associazione Italia Langobardorum che raggruppa le sette località della rete.  Sempre non è un caso se l’attribuzione di questo incarico è stato voluto e pianificato in coincidenza con l’auspicata approvazione della domanda all’ UNESCO. Adesso dovremo operare con impegno; dovremo essere uniti nell’agire; dovremo essere forti nel realizzare, per il bene comune della città.

 

Tutti gli eventi per data - Tutti gli eventi per argomento