Preziose copie dei manoscritti di D’Annunzio donate dalla Fondazione Cab di Brescia al Presidente del Senato, sen. Renato Schifani

I sei preziosi volumi che riproducono i manoscritti di Gabriele D’Annunzio, sono stati donati al presidente del Senato – e come tale seconda carica della Repubblica – sen. Renato Schifani,  dal dott. Alberto Folonari, presidente della Fondazione CAB – Istituto di cultura “Giovanni Folonari” e dal segretario generale della Fondazione stessa, dott. Agostino Mantovani.

La sobria quanto cordiale cerimonia è avvenuta nei giorni scorsi a Palazzo Madama. Hanno presenziato all’incontro il segretario generale del Senato, dott. Fabio Garella, il capo di Gabinetto dott.ssa Palma ed il consigliere culturale dott. Grullo.  Nell’occasione, Folonari e Mantovani non hanno mancato di sottolineare come sia in fase di valutazione da parte dell’UNESCO, la richiesta, avanzata dalla rete di cui Brescia fa parte, del riconoscimento delle vestigia longobarde quale patrimonio dell’umanità.

“Promuovere la cultura in tutte le sue espressioni – ha ricordato il presidente Folonari - è uno dei cardini dell’attività istituzionale della Fondazione CAB. Anche per questo, a suo tempo, venne accolto, su indicazione del consigliere ambasciatore Antonio Benedetto Spada, l’invito del Vittoriale e del Ministero dei beni culturali ad accostarsi alla figura ed all’opera dannunziana”. Così, nel giugno 1987 la Fondazione acquisì all’asta di Christie’s, a Londra, preziosi manoscritti originali di sette delle principali opere di Gabriele D’Annunzio. Sempre a cura della Fondazione, i manoscritti sono stati riprodotti, in tiratura limitata, in copia anastatica utilizzando la stessa casa editrice di Verona (la Valdonega), la stessa carta e gli stessi impianti già impiegati dal poeta.

Si tratta del più cospicuo e importante “fondo” di autografi mancante agli archivi del Vittoriale.

Oggi questo patrimonio è stato concesso in comodato gratuito, per dieci anni (con possibilità di rinnovo)  alla Fondazione del Vittoriale.

I manoscritti sono i seguenti: Le vergini delle rocce, La vita di Cola di Rienzo, La contemplazione della morte, Preludio alle tre parabole del bellissimo nemico – Il vangelo secondo l’avversario, Il sogno di un mattino di primavera, Il sogno di un tramonto d’autunno, Il ferro.

La Fondazione CAB, insieme all’Associazione “Amici dei musei” di Brescia, si onora altresì di contribuire alla ristampa, in fase di avanzata realizzazione, dell’opera omnia di D’Annunzio.

Tutti gli eventi per data - Tutti gli eventi per argomento