Presentazione della Saga Longobarda di Lucio Panozzo

Invito alla presentazione

della Saga Longobarda

di Lucio Panozzo

martedì 20 aprile 2010, alle ore 17

auditorium di Santa Giulia, via Piamarta n.4 a Brescia

 

 

Partecipanti: Andrea Arcai Assessore alla Cultura del Comune di Brescia, Aristide Peli Assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Alberto Folonari Presidente della Fondazione CAB, Faustino Lechi Presidente della Fondazione Brescia Musei, Mario Taccolini Direttore del Dipartimento di Scienze storiche e filologiche dell’Università Cattolica di Brescia, Francesca Morandini conservatore archeologo, Luigi Bandera Presidente della Strada del vino Colli dei Longobardi, Gianbattista Muzzi Presidente dell’Associazione Longobardia e Lucio Panozzo l’autore.

 

La Saga Longobarda è un’opera letteraria, pubblicata dalla Morcelliana con il contributo della Fondazione CAB, frutto della fantasia e delle conoscenze storiche dell’autore, composta da tre libri, che hanno rispettivamente titolo: La crocetta d’oro, Passaggio a Nord-Est e La scuola degli eroi.

 

 

Appassionato, delle vicende del popolo Longobardo, Panozzo ne tratteggia, in forma romanzata, la vita, le avventurose vicende, la coraggiosa fierezza ed i suggestivi costumi. La saga si richiama all’epopea dei cosiddetti barbari d’oro, ampiamente divulgata con la prima Grande Mostra “Il futuro dei Longobardi” che si è tenuta in Santa Giulia nell’anno 2000. L’avventura dei Longobardi è iniziata nel 568-569 d.C., con l’arrivo di Alboino alla guida della sua gente, in cammino dalla Pannonia al Friuli. Da lì, rapidamente, i Longobardi s’impadronirono delle principali città italiane. Il nuovo regno fu diviso in 36 ducati e Brescia divenne, con Rotari, sede di uno dei principali. L’incontro con la più raffinata civiltà romana e con la religione cristiana, permise ai Longobardi di crescere culturalmente e di divenire protagonisti di una grande evoluzione che toccò gli ambiti dell'economia, dell'arte, della stessa vita sociale, di cui a Brescia è indicativo e concreto esempio, ad opera di Re Desiderio e della Regina Ansa, lo splendido monastero femminile di San Salvatore - Santa Giulia. La Saga Longobarda, voluta dalla Fondazione CAB, rappresenta anche un contributo fattivo alla candidatura Unesco “I Longobardi in Italia”, presentata nelle scorse settimane a Parigi.

Con il patrocinio del Comune e della Provincia di Brescia, della Fondazione Brescia Musei e dell’Associazione Italia Langobardorum.

Partecipano all’iniziativa l’Associazione Longobardia e La Strada del vino Colli dei longobardi che, in chiusura, offrirà una degustazione

Tutti gli eventi per data - Tutti gli eventi per argomento