Inaugurazione al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera

MUSEO D'ANNUNZIO SEGRETO

realizzato col contributo della Fondazione CAB

Il Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera (BS)

via Vittoriale, 22

sabato 2 ottobre 2010, ore 10.30

 

La Fondazione Cab ha contribuito molto volentieri a questa nuova realizzazione, che si caratterizza in tutta evidenza come operazione di alto spessore culturale. Grazie ad essa, siamo di fronte alla emozionante riscoperta dell’aspetto meno noto e consueto della figura di Gabriele D’Annunzio, quello privato e umano. Al tempo stesso svelare il D’Annunzio segreto è continuare la ripresa di un progetto di ampio respiro, già passato attraverso la realizzazione del Museo delle Guerra, che si deve all’impegno, alla competenza ed alla generosità del dott. Antonio Spada, consigliere della Fondazione Cab e presidente degli Amici dei Musei; all’acquisizione dei sei preziosi manoscritti da parte della Fondazione stessa ed ora, in comodato, messi a disposizione degli studiosi, così com’è a disposizione il carteggio con Luisa Baccara, acquistato lo scorso anno sempre dalla Fondazione Cab; al progetto di pubblicazione dell’ Opera Omnia dannunziana che consegnerà al mondo, una volta completato, un patrimonio unico e per molti aspetti misconosciuto, fatto di cinquanta pubblicazioni articolate in quattro sezioni: Versi d’amore e di gloria; Prose di romanzi; Tragedie, misteri e sogni; Prose varie.

Promuovere la cultura in ogni sua forma ed espressione, del resto, è uno dei cardini dell’attività istituzionale della Fondazione Cab. Anche per questo, a suo tempo, accogliemmo volentieri e prontamente l’invito del Vittoriale e del Ministero dei beni culturali ad accostarci alla figura ed all’opera dell’Artista. Da allora sono passati più di vent’anni e la promozione degli studi dannunziani ci porta oggi ad essere presenti e, se mi consentite, attori in questa felice occasione, nella quale si conferma la nostra azione, tesa a fare di Brescia e del Bresciano una città ed un territorio promotori di cultura a tutti i livelli, un insieme aperto e moderno, nel quale lo sviluppo delle capacità imprenditoriali e delle forze produttive non è mai stato disgiunto dalla ricerca e dalla valorizzazione dei tesori d’arte che, a tale insieme, a vario titolo sono legati.

Legami che, per quanto riguarda D'Annunzio e la terra bresciana, sono sintetizzati in tutta evidenza dalla stessa sede in cui ci troviamo. Una sede, il Vittoriale, nella quale si compendia non soltanto l’esistenza di un uomo e di un artista che ha fatto la storia della letteratura, ma anche il riflesso di un’epoca, di quei decenni cioè nei quali la società italiana ha visto Gabriele D’Annunzio come modello di comportamento. Egli infatti ha esercitato suggestione ed influenza sia con la sua vita di brillante mondanità, di avventure, di duelli e scandali, sia con la sua produzione letteraria, in cui trasferiva gran parte delle sue esperienze biografiche, creando personaggi e miti umani nei quali larga parte della società italiana si identificava; al tempo stesso la sensibilità e i gusti del decadentismo vi trovavano incarnazione.

Anche per questo aspetto storico-sociale, che si affianca a quello artistico e, ora, con quello più umano e privato, la Fondazione Cab ha ritenuto e ritiene importante portare il suo contributo alla riscoperta ed alla valorizzazione di quanto attiene alla personalità, alla figura e all’opera di D’Annunzio.

Il Presidente della Fondazione CAB

dott.Alberto Folonari

Tutti gli eventi per data - Tutti gli eventi per argomento